Vai al corso “Educa il tuo cane”

Cane stitico

Oggi parleremo di possibili rimedi naturali contro la stitichezza, un problema che all’apparenza può risultare banale, ma che potrebbe nascondere patologie più o meno serie, le quali rischiano di compromettere le sue condizioni di salute.

Stitichezza nei cani: possibili cause

Cane stitico: possibili cause e rimedi efficaciQuando si parla di stitichezza nei cani ci si riferisce a una malattia che può insorgere per scarsa attività fisica, per cattiva idratazione, per mancanza di fibre o per assunzione involontaria di alimenti tossici o non tollerati.

Ultimo aggiornamento: 2024-05-22


Tuttavia, nel peggiore dei casi, potremmo trovarci di fronte a un’ostruzione intestinale, la quale può essere causata da patologie piuttosto serie come l’ingrossamento della prostata. Per questo motivo è fondamentale rivolgersi al proprio veterinario appena si presentano i primi sintomi, senza indugiare o aspettare che il problema si risolva da solo: d’altro canto, perfino noi esseri umani ci rivolgiamo al medico quando non riusciamo ad andare in bagno.

Il veterinario cercherà di capire che cosa provochi la stitichezza nel cane, in modo da poter prescrivere il trattamento più consono ai suoi bisogni in funzione al fattore scatenante. Tuttavia, è possibile integrare alcuni rimedi naturali molto efficaci contro questo problema, basta seguire alcuni accorgimenti a seconda della causa.

I rimedi naturali contro la stitichezza del cane possono accelerare la guarigione: il vostro migliore amico a quattro zampe potrebbe quindi rimettersi in pochissimo tempo.

Vedi anche fibre per cani.

Rimedi naturali più consigliati

Iniziamo partendo dalla causa dovuta a un alimento specifico: se il problema della stitichezza del vostro cane risiede in un particolare cibo, basterà escluderlo dalla sua dieta. Inoltre, va ricordato che questo disturbo si presenta anche in mancanza di idratazione, pertanto sarà opportuno avere sempre a disposizione una ciotola con dell’acqua fresca, controllando che il cane beva.

Non si tratta di un accorgimento da impiegare solamente durante le stagioni calde e afose, ma per tutto il resto dell’anno: il problema della stitichezza può insorgere in qualunque periodo.

Preoccupiamoci ora del pelo: è fondamentale tagliarlo intorno alla zona dell’ano, ovviamente qualora sia eccessivamente lungo. Non si tratta di un rimedio naturale vero e proprio, ma è un aspetto molto importante che non deve essere sottovalutato per una corretta defecazione.

In questo modo l’assenza di pelo non impedirà il passaggio delle feci e, allo stesso tempo, avrete modo di curare alla perfezione la sua igiene: ricordate che il pelo lungo nella zona rettale potrebbe sporcarsi durante la fase di orinazione o defecazione.

Se il fattore scatenante della stitichezza nel vostro cane è dovuto alla mancanza di fibre, non dovrete fare altro che inserire frutta e ortaggi nella sua dieta: attenzione, stiamo parlando di alimenti consoni alle sue esigenze e al suo fabbisogno alimentare, pertanto bisogna prestare attenzione a ciò che fa bene e a ciò che fa male.

Viene consigliata la zucca, uno dei migliori lassativi naturali per il vostro migliore amico. Bisognerà lavarla con cura, pelarla, togliere i semi, tagliarne ¼ e sminuzzarla. Dovrà essere somministrata la mattina, a digiuno, in modo che il suo organismo possa digerirla al meglio. La zucca non deve essere data per più di una volta alla settimana.

Restando in tema di alimenti lassativi troviamo le bietole e le carote, altri rimedi naturali piuttosto efficaci contro la stitichezza canina. Le verdure a foglia verde dovranno essere fornite perfettamente sminuzzate: in questo modo eviterete possibili asfissie qualora dovesse vomitare.

Ultimo aggiornamento: 2024-05-22


Per quanto riguarda le carote occorrerà lavarle e sminuzzarle, ma senza pelarle: la buccia è particolarmente benefica per l’organismo del cagnolino. Come per la zucca, anche in questo caso dovranno essere somministrati la mattina a digiuno, non più di una volta alla settimana.

L’olio d’oliva offre un grande aiuto contro la stitichezza, un rimedio naturale che aiuta a stimolare il colon. Che cosa bisogna fare? Prendete un cucchiaio d’olio d’oliva e mescolatelo con ciò che il vostro cane abitualmente mangia, per almeno due volte alla settimana. Stiamo parlando di un prodotto con proprietà lassative, pertanto i risultati non dovrebbero tardare ad arrivare.

Oltre agli alimenti più idonei alle sue esigenze, non possiamo trascurare l’esercizio fisico: se un cane non svolge regolare attività fisica, a seconda dei propri bisogni, la funzionalità dell’organismo potrebbe essere compromessa, con conseguente difficoltà a defecare. Puntate su lunghe passeggiate all’aria aperta, sicuramente il suo intestino ne gioverà.

Che fare se questi rimedi non dovessero funzionare?

Gli accorgimenti descritti sopra servono a dare una mano a tutti quei padroni che desiderano aiutare il proprio migliore amico adottando rimedi naturali; tuttavia, alcune volte non sono sufficienti.

Nel dubbio è sempre bene effettuare una chiamata al veterinario prima di provare anche la terapia naturale in modo che lui possa valutare se è il caso di fare una visita o meno.

Qualora non doveste riscontrare alcun tipo di risultato dopo un paio di giorni di “terapia naturale”, bisognerà per forza di cose prenotare una visita da un veterinario, in modo che lo possa visitare e possa capire che cosa causi la stitichezza; a questo punto saprà prescrivere il trattamento più indicato, considerato il fatto che i rimedi casalinghi non hanno avuto alcun tipo di beneficio.

Nel caso in cui a soffrire di questo problema sia un cucciolo, consultate in ogni caso il veterinario prima di provare qualsiasi altro rimedio.

Video lezioni per educare il tuo cane in casa oggi

Scopri adesso le nostre 24 video lezioni per educare il cane in modo semplice, economico e direttamente in casa tua: clicca qui per scoprire tutto.