Vai al corso “Educa il tuo cane”

Cane Epagneul Breton

Famosissimo cane da caccia di origini francesi, l’épagneul breton spicca come cane da ferma. A differenza delle altre razze da ferma francesi che hanno risentito della concorrenza, l’épagneul breton fa eccezione.

epagneul bretonQuesto cane è conosciuto anche con i nomi di cane razza bretone o di cane bretone, mentre la dicitura spaniel breton, usata spesso anche online, è decisamente scorretta e dovuta all’assonanza con il nome di altre famose razze.

Facendo un po’ di conti, si tratta della razza più diffusa all’estero, contando cinquemila nascite in Italia e un’esportazione consistente in Gran Bretagna e Stati Uniti.

Il nome deriva dal termine “spagnolo”, secondo una teoria in cui le razze epagneul derivano appunto dalla Spagna. Altri invece credono che il termine sia legato a un altro termine di derivazione prettamente francese, con precisione francese antico.

Ultimo aggiornamento: 2023-09-30


La parola s’espaignir, infatti, vuol dure coricarci. Nel medioevo i cani da caccia durante la ricerca della preda si stendevano al suolo quando si avvicinavano all’obiettivo: da qui il termine coricarsi.

Guarda come sono belli questi Epagneul appena nati:

La storia

L’épagneul breton anche se originale nel medioevo è una razza giovane perché gli standard di razza risalgono solo ai primi del novecento. Il primo allevamento selettivo è vecchio solo di qualche decennio.

In origine non era una razza distinta dagli altri épagneul francesi. Il primo épagneul breton fu esposto a Parigi nel 1896 ma solo nel 1907 fu fondato il club dell’épagneul breton della coda corta. Lo stesso anno, con precisione il 31 maggio, ci fu il riconoscimento da parte dalla Società Centrale Canina.

Lo standard di razza fu redatto ed entrato in vigore nel 1908 con successiva modifica nel 1923. In quest’anno fu affinato il modello con le misurazioni precise. Una seconda modifica avvenne nel 1933 dove si riconobbero i cani con la coda corta dovuta al taglio, in pratica divenne legale la coda corta di origine “non naturale”.

Tutto filò liscio fino al 1956 quando allo standard fu chiarito il concetto di taglia ideale e introdotto il colore del manto nero. Le regole restarono in vigore fino al 1995. L’ultima modifica è avvenuta nel marzo del 2003.

Caratteristiche fisiche

È un cane di razza piccola-media. Ha una struttura robusta ma tarchiata, compatta e quadrata. Lo standard lo definisce come il più piccolo dei cani da ferma. Ha un portamento elegante e vigoroso con movimenti energetici e una fisionomia molto intelligente.

La testa è lunga e arrotondata. Il tartufo scuro, muso diritto o in alcuni soggetti leggermente ricurvo. Gli occhi sono di colore ambra scuro, vivaci ed espressivi.

Le orecchie presentano un’attaccatura alta, hanno una grandezza media e leggermente arrotondata, sono ricoperte con pelo frangiato anche se rivestite maggiormente da pelo ondulato. La coda è lunga dieci centimetri ma non è detto che sia presente perché è possibile tagliarla all’età di otto giorni. Il motivo ipotetico è che una coda diritta, pendete o storta non valorizza il cane.

Il corpo ha un torace profondo e arrotondato. Le zampe diritte. I colori ammessi per il mantello variano da bianco e arancio, bianco e marrone, bianco e nero a tricolore oppure screziato secondo queste tonalità. L’altezza è all’incirca di 48 cm per un peso di 25 kg.

Vedi anche addestramento cani da ferma.

Carattere

L’épagneul breton non è un cane riservato solo ai cacciatori, può essere un perfetto animale da compagnia. Ha un carattere amabile e gioioso, adora passeggiare all’aria aperta.

Non è adatto a una vita statica in cui è costretto all’immobilità. In tal caso si trasformerà in un cane triste e malinconico. Ama stare al fianco del padrone, è molto amico dei bambini e delle persone anziane.

Si demoralizza se sgridato per un errore. Molti dicono che sia un cane testardo, ciò non è vero, lo diventa solo se è incompreso o con chi lo tratta male. Adora nuotare in stagni e ruscelli e non si lascia scoraggiare dal tuffarsi. È attirato dal fango.

Non è quasi mai diffidente o sospettoso per cui non è una razza ideale come cane da guardia, anzi a volte l’entusiasmo nell’accogliere le persone può essere un po’ fuori misura.

Consulta l’elenco di allevamenti Epagneul Breton e vedi anche addestrare cani da guardia.

Video lezioni per educare il tuo cane in casa oggi

Scopri adesso le nostre 24 video lezioni per educare il cane in modo semplice, economico e direttamente in casa tua: clicca qui per scoprire tutto.